Passa ai contenuti principali

Nomofobia: ansia e attacchi di panico in assenza di smartphone

nomofobiaSentite il cellulare squillare anche se non è così?
Controllate il vostro smartphone ogni 10 minuti?
Vi assale il panico se pensate di aver dimenticato lo smartphone a casa o se si sta scaricando la batteria?
Fate tutte queste cose ma non ve ne rendete conto?
Se mettete in atto questi comportamenti potreste aver sviluppato una vera dipendenza da smartphone: la «nomofobia», per il mondo anglosassone «nomophobia».

La definizione deriva dall’abbreviazione inglese «no-mobile-phone», così definita nel 2008, in seguito ad un'indagine condotta in Gran Bretagna da YouGov plc (organismo di ricerca con sede nel Regno Unito), per conto di Post Office Telecom su un campione di 2.163 persone.
Lo studio ha rilevato che, in Gran Bretagna, oltre la metà degli utenti di telefonia mobile (quasi il 53%) tende a manifestare stati d’ansia quando rimane a corto di batteria o di credito, o senza copertura di rete oppure senza il cellulare. Pare che, nelle situazioni sopra descritte gli uomini tendano ad essere più ansiosi delle donne. Lo studio riferisce che circa il 58% degli uomini e il 48% delle donne soffrono di questa nuova fobia.

SINTOMI

Parliamo di Nomofobia quando una persona prova una paura sproporzionata di rimanere fuori dal contatto di rete mobile, al punto da sperimentare effetti fisici collaterali simili all’attacco di panico: mancanza di respiro, vertigini, tremori, sudorazione, battito cardiaco accelerato, dolore toracico e nausea.
Secondo gli studi di David Greenfield, professore di psichiatria all’Univeristà del Connecticut, l’attaccamento allo smartphone è molto simile a tutte le altre dipendenze, perché causa delle interferenze nella produzione della dopamina, il neurotrasmettirore che regola il circuito celebrale della ricompensa: in altre parole, incoraggia le persone a svolgere attività che credono gli daranno piacere.
«Come in ogni dipendenza, il primo sintomo è la negazione – spiegano i ricercatori - . Anche se la tecnologia ci consente di sbrigare il nostro lavoro più velocemente e con efficienza, i dispositivi mobili possono avere un effetto pericoloso sulla salute: dobbiamo indagare il fenomeno ancor più in profondità e studiarne gli aspetti psicologici». «Quella sensazione di “perdersi qualche cosa” se non si controlla costantemente, è del tutto illusoria – conclude Greenfield -. Quello che succede sullo schermo non ha nulla a che fare con la nostra vita».
  Fonti: La Stampa  

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI

- Nomophobia: the mobile phone in panic disorder with agoraphobia: reducing phobias or worsening of dependence? King AL, Valença AM, Nardi AE. Cogn Behav Neurol. 2010 Mar;23(1):52-4. - A study to evaluate mobile phone dependence among students of a medical college and associated hospital of central India. Dixit S, Shukla H, Bhagwat A, Bindal A, Goyal A, Zaidi AK, Shrivastava A. Indian J Community Med. 2010 Apr;35(2):339-41. No abstract available. - The mobile: a new addiction upon adolescents Halayem S, Nouira O, Bourgou S, Bouden A, Othman S, Halayem M. Tunis Med. 2010 Aug;88(8):593-6. French. - The usage of cell phones and the feeling to them in modern Japanese college students. Sato M, Sekine T.J Hum Ergol (Tokyo). 2010 Jun;39(1):23-33. - Perceived connections between information and communication technology use and mental symptoms among young adults - a qualitative study. Thomée S, Dellve L, Härenstam A, Hagberg M. BMC Public Health. 2010 Feb 12;10:66.

Post popolari in questo blog

Come sarebbe Barbie se fosse una donna normale

L'artista Nickolay Lamm ha voluto mostrare quanto l’immagine di Barbie sia lontana dalla figura reale di una normale ragazza di 19 anni e lo ha fatto creando una bambola con un corpo più vero.

Sei capace di risolvere queste tre domande che il 50% degli studenti di Harvard non ha saputo risolvere?

Queste domande pongono alla prova la tua capacità di riflessione cognitiva. Fanno parte di un test elaborato dal Prof. Shane Frederick con il quale si sono messi alla prova ben 3.428 studenti dell'Università di Harvard. sapresti rispondere correttamente?

(1) Una mazza da baseball e una palla costano 1,10 euro in totale. La mazza costa 1,00 euro più della palla. quanto costa la palla? _____centesimi
(2) Se 5 macchine costruiscono 5 gadget in 5 minuti, quanto tempo impiegheranno 100 macchine per costruire 100 gadget?  _____ minuti
(3) In un lago ci sono delle ninfee che ogni giorno duplicano la loro superficie. se impiegano 48 giorni per ricoprire l'intero lago, quanto impiegheranno per coprirne la metà? _____ giorni

Oltre la paura